Stampa

Aumento dell'Iva al 22% dall'1 ottobre 2013

on .

I software gestionali eMotori sono adeguati per gestire l'aumento IVA al 22%.

Aumento-IVA 22Le soluzioni Spring Motori ed eSolver Motori sono pronte per l’adeguamento dei codici Iva e dei relativi automatismi di default, idonei a recepire l'aumento dell'Iva previsto dal decreto legge 6 luglio 2011, n. 98 entrato ufficialmente in vigore a partire dal 1 ottobre 2013.
Per i nostri utenti si tratta di eseguire una semplice proceduta operativa per l'aggiornamento dei dati che permetterà di effettuare velocemente tutte le operazioni necessarie per il corretto svolgimento delle attività.

Con l’entrata in vigore di quanto indicato dal decreto legge, dovrà essere modificata l'aliquota Iva ordinaria ai fini dell'emissione delle fatture fiscali per le quali l'Iva viene esposta; per gli scontrini e le ricevute, invece, va creata un'apposita colonna, relativa all'aliquota Iva del 22% nel registro dei corrispettivi, in cui sono registrate le operazioni giornaliere.

In concreto la variazione interesserà:

  • cessioni di beni immobili, se la data di stipula del contratto/rogito notarile è successiva al 30 settembre 2013;
  • cessioni di beni mobili, se la data di consegna o di spedizione eventualmente indicato nel DDT di consegna è successiva al 30 settembre 2013 (le consegne documentate da documento di trasporto riportante una data antecedente alla modifica normativa possono ancora scontare in fattura l’iva al 21%);
  • vendite al minuto
  • prestazioni di servizi (quali: servizi legali e contabili, telefonici, noleggi auto, inclusi i pacchetti vacanza e le manifestazioni sportive, etc .), se il momento di pagamento del corrispettivo è successiva al 30 settembre 2013 (nel limite dell'importo pagato).
  • operazioni in regime di esigibilità differita

Altri di casi speciali in cui un'operazione può ritenersi comunque "effettuata" ai fini IVA anche prima degli eventi sopra descritti riguadano: quando viene emessa fattura (indipendentemente dal pagamento e limitatamente all'importo fatturato) oppure quando viene pagato il corrispettivo (in tutto o in parte e limitatamente all'importo pagato).

Nell’elenco dei prodotti coinvolti rientrano i mezzi di trasporto quali auto, moto e biciclette, oltre che beni di consumo tecnologici, elettrodomestici, indumenti, giocattoli, mobili, articoli sportivi e strumenti musicali, vini, liquori, superalcolici, bevande gassate, succhi di frutta e caffè. Rimangono esclusi dalla variazione gli alimentari di prima necessità, bar/ristorazione e prodotti editoriali. 

 


 UFFICIO STAMPA 
icona-email info@springmotori.it
icona-telefono Tel. +39091301836

 

Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Per saperne di più sui cookie approfondisci.

Accetto i cookies da questo sito.