Stampa

Effetti della crisi sul mercato motoristico

on .

crisi

 

Il settore motoristico risente della situazione economica generale e dello stato di recessione in corso nel nostro Paese. 

Oggi più che mai il consumatore ricerca il RISPARMIO attraverso l’acquisto di auto usate e la sistematica manutenzione delle auto più “vecchie”.

Se da un lato il settore delle concessionarie sente pesantemente gli effetti della crisi sul nuovo (il numero di veicoli nuovi immatricolati è calato del 25% c.a.), sembrano passarsela meglio i settori dell'usato e sopratutto quelli dell'officina di riparazione e dei ricambi, in prevalenza aftermarket.

I numeri e le stime, infatti, indicano che i mercati sono ancora in crescita nonostante il difficile periodo economico.

Se è vero che le vetture di nuova generazione sono più affidabili e il numero degli interventi è sceso, è altrettanto vero che essendo più complesse e tecnologiche le vetture richiedono, quando necessario, operazioni importanti e quindi costose per l'utente finale.
Ogni automobilista in media si reca in officina una volta ogni due anni (ogni 25.000km),e la spesa media sostenuta nel 2011 per attività di manutenzione e riparazione da un automobilista italiano è pari a più di 800 euro l’anno.

Autopromotec stima che la spesa degli italiani per la manutenzione e riparazioni dell'auto nel 2011 è aumentata +2,7%, con un fatturato complessivo di oltre 30 miliardi di euro.
La crescita del mercato delle officine è accompagnata da quella del settore ricambi.In Italia per il 2012 si stima una spesa di 16 miliardi di euro in ricambi e 10 miliardi di euro di manodopera per la manutenzione al consumatore.

E' da notare che con la diffusione del web tra i canali di acquisto, si prevede l'inevitabile aumento di ricambisti professionali on-line: gli autoricambi sono al 4°posto tra le categorie di vendita di e-Bay, infatti sono stati ricavati oltre 26 milioni di euro nel 2011.

Con le soluzioni Motori, è possibile la gestione del proprio negozio online

>> Per saperne di più compila il form che trovi cliccando qui.

Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Per saperne di più sui cookie approfondisci.

Accetto i cookies da questo sito.